giovedì 19 maggio 2005

LA CULTURA MAFIOSA


Si discuteva con alcuni amici e colleghi della cosiddetta "cultura mafiosa", che altri non è che una mentalità dominante che coinvolge tutti gli italiani. sì,perchè la mentalità "mafiosa" è radicata in tutto il popolo italiano, e si può verificare quotidianamente anche nei piccoli comportamenti. Che so... c'è una coda alla cassa del supermarket.. arriva un amico della cassiera.. e lei gli batte cassa prima degli altri. Oppure.. chiami una persona di cui risponde la segretaria .. ti qualifichi per nome e cognome, perchè vuoi parlare col titolare, ma lui si nega perchè non sa a chi corrisponda quel nome, se invece dici che chiami da parte di qualcuno a lui molto amico.. subito arriva. E potremmo continuare ad oltranza.. siamo tutti permeati di questa mentalità , che è poi portata ai massimi livelli nella mafia, dove picciotti e uomini d'onore hanno tutti i privilegi, ma lì chi sgarra ci rimette la pelle. Naturalmente questo tipo di atteggiamento non sempre paga in termini di risultati finali, perchè non è detto che la persona amica dell'amica dell'amico e segnalata come estremamente competente, poi lo sia realmente. Insomma, proprio come nella Mafia, primeggia la prepotenza e l'arroganza a scapito della qualità. E questo lo possiamo verificare nella compagine di governo, dove vengono dati Ministeri a fedelissimi di Berlusconi che di quel dicastero non conoscono bene neanche l'indirizzo , ma anche in un piccolo negozio di abbigliamento, dove le tre commesse sono "impedite", lente e incompetenti, ma  una è figlia del cognato del titolare, l'altra gliela dà , e la terza è sorella del vigile Urbano che chiude un occhio sugli orari di chiusura. Della serie.. quando all'estero ci dicono :"Italiano... mafioso!!" tutto sommato non hanno tutti i torti!! Siamo tutti un po' uomini d'onore!!! Se Provenzano continua a bere il caffè ogni giorno in Sicilia è anche un po' merito di tutti noi!! Viva l'italia!!

5 commenti:

  1. Foggy13Stardust19 maggio 2005 06:06

    la prima parola che mi viene in mente è...schifo





    Foggy

    RispondiElimina
  2. Eh.. tanto quel "Lui", non potrà leggerlo quel blog.. :(

    RispondiElimina
  3. ehhe..grazie del commento!

    Cmq..si, c'è qualcosa nell'atmosfera di quel periodo che mi affascina, a partire da una foto, a finire da una canzone.



    un saluto.Foggy

    RispondiElimina
  4. Grazie dei sorrisi che ricambio:-)))

    RispondiElimina
  5. se in Francia è riuscita a sfondare la Bellucci come attrice - non ne discuto la bellezza- può farcela anche Flavia vento.

    RispondiElimina